Rivoluzione diritti Tv: il 50 per cento uguale per tutti. Il Bologna passerebbe da..

Rivoluzione diritti Tv: il 50 per cento uguale per tutti. Il Bologna passerebbe da..

Gli attuali 18,5 milioni di Euro che percepiscono tutti i club di Serie A potrebbero salire fino a 23

A breve potrebbe arrivare quella svolta che garantirebbe più introiti alle società (soprattutto a quelle medio-piccole) di Serie A, già dal 2018.

I diritti televisivi in questo momento garantiscono il 70 per cento delle entrate dei club. La legge Melandri potrebbe essere modificata già dal 2018. Attualmente i 930 milioni di euro derivanti dai diritti Tv, vengono suddivisi in parti uguali per il 40 per cento, garantendo ad ogni società di Serie A, 18,5 milioni di Euro. Il restante 60 per cento è suddiviso in base ai risultati sportivi ed al bacino d’utenza.

Grazie alla nuova riforma, la parte uguale per tutti potrebbe salire fino al 50 per cento, passando così dagli attuali 18,5 milioni di Euro, a 23 milioni.

In prospettiva futura il Bologna potrebbe passare da 36,6 milioni, a 41,6. Come dire, di questi tempi 5 milioni in più potrebbero fare la differenza.

Nella foto potrete consultare l’attuale tabella (fonte calcioefinanza.it) sulla suddivisione dei diritti televisivi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy