Restyling Dall’Ara: il punto della situazione

Restyling Dall’Ara: il punto della situazione

Saputo cerca aree edificabili nei pressi dello stadio.

Il Bologna continua a lavorare sul progetto per il restyling del Dall’Ara. Al momento Saputo e i suoi collaboratori stanno cercando aree da mettere a reddito vicino all’impianto, per sostenere i costi della ristrutturazione e per rispettare i paletti del fair play finanziario imposto dall’UEFA. Il Bologna vorrebbe trovare spazi vicini allo stadio o al centro tecnico perchè secondo le regole del fair play finanziario i ricavi extra per essere validi a bilancio devono derivare da attività collegabili con le strutture del club.

Saputo offre una riqualificazione di tutto il quartiere del Dall’Ara e un restyling che trasformerebbe lo stadio del Bologna in uno dei più prestigiosi e moderni d’Italia. Per farlo però ha bisogno di sostegno da parte del comune e dei privati per ammortizzare la spesa di oltre 70 milioni di euro. Se il progetto di ristrutturazione non dovesse partire in tempi brevi, il chairman è pronto a optare per il piano B: ovvero costruire uno stadio totalmente nuovo.

Gli incassi dal botteghino in Italia si aggirano intorno ai 200 milioni annui, ma con un rinnovamento si potrebbe registrare un considerevole incremento come accaduto in Premier e in Bundesliga dove negli stadi riammordenati c’è stato un aumento dei ricavi pari al 40%.

Lo riporta il Corriere di Bologna.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy