Restyling Dall’Ara: il nodo è la capienza

Restyling Dall’Ara: il nodo è la capienza

A fine febbraio pronta la versione definitiva del progetto

I lavori per progettare il restyling del Dall’Ara procedono sotto la guida dell’architetto Zavanella e dei dirigenti rossoblu. Dopo i rendering pubblicati ieri dal Resto del Carlino, bollati come obsoleti dalla società rossoblu, pare chiaro che la società stia sviluppando e migliorando ancora il progetto per trovare un giusto equilibrio tra posti a sedere e attività commerciali.

Secondo quanto riporta Il Corriere di Bologna, a fine febbraio il club consegnerà al Comune la lettera d’intenti con la versione definitiva del Dall’Ara, che verrà fedelmente riprodotta nella realtà: l’inizio dei lavori è previsto per l’estate 2019. Ma prima di arrivare alla versione definitiva bisogna risolvere il nodo legato alla capienza. Il Bologna vuole alzare il ‘load factor’, parametro di riempimento dello stadio, senza precludersi in futuro la possibilità di ampliare il numero di tifosi ‘dal vivo’. Intanto saranno aggiunti bar e ristoranti nelle bretelle che collegano gli angoli dei vari settori.

Un altro aspetto da definire è la copertura della fetta di tribuna sotto alla Torre di Maratona.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. stbent_482 - 5 mesi fa

    Ho letto sul carlino che si parla di 23.800 posti, ma con una provincia che ha 1
    milione di abitanti e con il seguito che potrebbe avere un Bologna finalmente
    all’altezza (oggi, purtroppo, non è il momento migliore per dirlo, ma ci spero )
    vogliamo avere ,nel capoluogo di regione ,uno stadio con la capienza di Cesena
    e Reggio considerando anche il seguito che hanno questi club ? Non dimenti-
    chiamo che i dirigenti passano, ma lo stadio resterà così per gli anni a venire.
    Leggo che la ns. ” amata ” Fiorentina con i ” simpaticoni ” dei Della Valle ( che l’ hanno portata IN POCHI ANNI , dal loro insediamento , a ridosso delle grandi !!! ) vo-
    gliono fare un nuovo stadio da 40000 posti, d’altronde da diversi anni, hanno
    una media spettatori di 28000 a partita (noi, già oggi, con la mediocrità che ci
    trasciniamo da anni, siamo a 19000 , lo vogliamo fare da 23000 ? ). Io credo che
    la capienza giusta per il nostro stadio sia quella del vecchio Dall’Ara sui 39000
    posti.
    Queste cose le dico da mesi, ma sento che si continua a parlare di uno stadio con la capienza di un piccolo club e non mi si venga a dire che lo vogliamo tutto pieno per un tifo “a ridosso….”, ma se togliamo la pista di atletica siamo già a ridosso e se un domani, facciamo il percorso della Fiorentina o per caso compriamo un “Balotelli”, (io l’avrei preso a occhi chiusi e lo dissi allora) cosa facciamo ? Lasciamo fuori i ns. tifosi ? E la zona di rispetto con la tifoseria avversaria quanti posti toglie ?. Ripeto le dirigenze passano, ma lo stadio resta ; pensiamoci.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy