Report dell’allenamento: centrocampo a rombo e tante note positive

Report dell’allenamento: centrocampo a rombo e tante note positive

Secondo allenamento per Delio Rossi, durante il quale si sono intraviste tante cose positive. Prima della seduta, alcuni tifosi hanno esposto dietro una delle porte del campo di allenamento uno striscione che recitava “Per la maglia che indossate, per la nostra tradizione: obbiettivo obbligatorio promozione”. Inizia poi la seduta con un torello iniziale, il mister ha disposto maniacalmente i conetti per tutto il campo, e mentre stava svolgendo questo tipo di operazione ha avuto modo di avvicinarsi alla tribunetta di Casteldebole, discretamente affollata dai tifosi e curiosi presenti. Tifosi che hanno incitato Delio, il quale ha risposto dicendo “Dovete aiutarci, non me ma aiutare i ragazzi”, chiedendo sostegno incondizionato alla squadra in questo momento delicato. Terminata la fase preliminare dell’allenamento, l’allenatore ex Sampdoria ha disposto la squadra, divisa in casaccati e non casaccati, sul campo per provare qualche schema offensivo, chiedendo ripetutamente ai suoi di fare le cose semplici. Tante indicazioni da parte di Delio Rossi ai suoi ragazzi, sicuramente un modo completamente diverso di allenare rispetto a quello silenzioso scelto da Diego Lopez. Non sono mancate le urla e i rimproveri, come fanno i padri con i loro figli. Anche l’intensità della partitella, che ha coperto l’ultima mezz’ora di allenamento, era una cosa che da queste parti mancava da un bel po’. Per quanto riguarda l’aspetto tattico, il mister in conferenza ha detto “Un’idea tattica ce l’ho, devo verificarla sul campo in base a quello che ho a disposizione”, e questa idea sembra essere un 4-3-1-2 diverso da quello stile Lopez, con un centrocampo a rombo e Mbaye provato come mezzala destra, esperimento che ha fatto intravedere qualche situazione interessante sulla catena formata dall’ex Inter e da Ceccarelli. Attorno alle 16:30 la seduta si è conclusa, con la netta impressione che Delio Rossi abbia già messo le mani sulla creatura rossoblù. Di seguito riportiamo gli schieramenti visti in partitella, terminata 1-1 grazie ai gol di Improta e Mancosu.

BOLOGNA SENZA CASACCHE:  Coppola; Garics Oikonomou Ferrari Morleo; Casarini Perez Troianiello; Sansone (Bessa); Improta, Cacia

BOLOGNA CASACCHE: Da Costa; Ceccarelli, Gastaldello, Maietta, Masina; Mbaye, Krsticic, Buchel; Laribi; Acquafresca, Mancosu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy