Record espulsioni, in Europa secondi solo al Bastia. Come mai?

Record espulsioni, in Europa secondi solo al Bastia. Come mai?

Record europeo. Il Bologna è a quota 11 rossi, in Europa fa peggio solo il Bastia (con 13 espulsioni)

Come già scritto ieri, il Bologna comanda, a quota 11, la classifica delle espulsioni della Serie A.

Ma non solo. Come sottolinea il Resto del Carlino, tenendo conto solo dei primi cinque massimi campionati (Italia, Inghilterra, Germania, Spagna e Francia), in questa speciale graduatoria è seconda solo al Bastia, che in Ligue 1 ne ha collezionati ben 13. Krafth due volte per fallo da ultimo uomo, a Napoli e a Cagliari. Gastaldello, Masina e Torosidis hanno fatto altrettanto: i primi due al Dall’Ara rispettivamente con Fiorentina e Napoli, il greco al Ferraris col Genoa. Lo stesso Gastaldello, in casa col Genoa, si è guadagnato il rosso dopo aver proferito l’imperdonabile “questo è pazzo” all’arbitro Maresca. E ancora: fallo di frustrazione di Dzemaili in casa col Genoa, entrate scomposte di Di Francesco al Dall’Ara con la Samp e di Viviani a Cagliari, somma di ammonizioni per Pulgar a Udine. Quello stesso Pulgar che a Palermo si è fatto cacciare dopo aver insultato l’arbitro. Un gesto che avrà due conseguenze: la squalifica (si spera per una giornata) e la multa che, come da regolamento interno, per il cileno scatterà inevitabile.

Come mai una squadra che in campo commette pochissimi falli è così abbonata alle espulsioni? Non si capisce perché al Bologna tanti cartellini rossi e alle pari grado no. La risposta probabilmente è: gestione dei momenti delicati della partita. Materia in cui questo gruppo deve ancora crescere parecchio.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy