Raduno al via, rosa con tanti punti interrogativi

Raduno al via, rosa con tanti punti interrogativi

Ci siamo, la nuova stagione sta ufficialmente per iniziare. La squadra si riunirà nella giornata di oggi a Casteldebole per una serie di test fisici, agli ordini del vice Fedele Limone e del preparatore Valter Vio. Test che dureranno fino a sabato, giornata in cui anche Delio Rossi raggiungerà la squadra prima della partenza per Castelrotto, sede del ritiro rossoblù, prevista per domenica. La permanenza in Trentino durerà sino al 27 luglio, dopodiché la squadra si sposterà a Sestola a partire dal 31 luglio fino all’8 agosto. Sette le amichevoli in programma, quattro a Castelrotto, tre a Sestola.

Se il programma del ritiro è già stato definito, non si può dire lo stesso del parco giocatori, che ai nastri di partenza presenta una situazione ancora molto in alto mare. Infatti buona parte della rosa che oggi si presenterà a Casteldebole non è stata confermata e probabilmente a settembre non farà più parte della squadra. Questo perchè? Perchè la riforma Tavecchio, tra le tante novità introdotte, ha imposto delle restrizioni alle rose delle squadre di serie A, che a partire dalla stagione 2015-2016, dovranno essere composte da 25 calciatori, di cui 4 cresciuti in Italia e altri 4 cresciuti nel vivaio dello stesso club nel quale sono già tesserati. Attualmente la rosa del Bologna è composta da 34 giocatori, che potrebbero diventare 35 nel momento in cui Matulazem firmerà il rinnovo, quindi facendo un rapido calcolo bisognerà liberarsi di almeno dieci giocatori. Però, considerando che l’intenzione di Corvino è di portare sotto le torri circa altri dieci nuovi volti entro la fine del calciomercato, il numero di quelli di cui liberarsi potrebbe facilmente salire a venti.

Oltre ai quattro nuovi acquisti Mirante, Rossettini, Rizzo e Diawara, coloro che per ora sono stati confermati sono Da Costa, Oikonomou, Gastaldello, Maietta, Mbaye, Masina e Zuculini. Da decidere ancora il futuro di Acquafresca, Mancosu e Sarr, mentre i restanti giocatori in rosa sono dati per partenti. Su Cacia persiste il forte interesse del Bari, Riverola, Paponi, Bergamini, Paramatti e Scalini sembrano destinati alla Lega Pro, per Garics si cerca una sistemazione mentre Morleo e Ceccarelli non è detto rimangano. Il terzino destro potrebbe tornare al Cesena. Da valutare anche la situazione di Rolando Bianchi che tornerà dal prestito all’Atalanta.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy