Qui Crotone, è emergenza infermeria

Qui Crotone, è emergenza infermeria

Le ultime da Crotone da ‘Il rossoblù’

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Non basta la crisi di punti, né quella di classifica, sui rossoblu si abbatte una ventata di negatività, con le ultime informazioni che provengono dall’infermeria.

A Torino si è fermato Benali, per lui frattura del quinto metatarso del piede destro. Per il centrocampista libico ci vorranno almeno due mesi per recuperare, quindi stagione finita. Benali si unisce a Budimir, riducendo in tal modo le possibilità di scelta di mister Zenga, che soprattutto deve fare a meno anche di Izco e Simic. A Torino, l’allenatore rossoblu ha riprovato il 3-5-2, ma il risultato è stato peggio del previsto. L’esperimento quindi, molto probabilmente, sarà archiviato e mister Zenga ritornerà al 4-3-3 con il dubbio di chi sostituirà Benali, anche se, dopo la giornata di squalifica, ritornerà Stoian, che come mezzala stava facendo bene. Zenga ha quindi la possibilità di dare ancora fiducia a Barberis, fisicamente molto calato rispetto a inizio campionato, oppure riproporre Ajeti davanti la difesa con Mandragora spostato più avanti.

A disposizione dell’allenatore rossoblu, c’è anche Zanellato che contro il Torino ha fatto il suo esordio stagionale e che ha dimostrato comunque di avere numeri interessanti. In difesa torna a disposizione Capuano, anche lui fermato per una giornata per squalifica, e ritornerà a fare coppia con Ceccherini, con Faraoni sulla destra e Martella a sinistra. Il problema è in attacco dove oltre a Budimir, mister Zenga deve fare a meno anche di Nalini, il cui ritorno è previsto tra dieci giorni. Senza Budimir e Nalini, l’allenatore pitagorico ha scelte obbligate. Come punta Zenga spinge per Trotta, anche se la tentazione di schierare Tumminello dal primo minuto è forte.

L’attaccante romano avrebbe bisogno di incamerare minuti nelle gambe e quindi ha bisogno di giocare, anche se le sue prestazioni in questa fase non saranno al massimo. Nella faretra di Zenga c’è anche la freccia Simy, anche se il nigeriano non ha mai convinto pienamente l’allenatore rossoblu. L’unico punto fermo dell’attacco rossoblu è l’imprevedibile Ricci, che sta giocando a livelli veramente inaspettati. Out Nalini e con Stoian molto probabilmente impiegato a mezzala, il problema è il terzo attaccante che potrebbe essere Trotta se Tumminello fosse schierato come punta titolare, oppure Crociata se l’ex Sassuolo venisse confermato al centro del reparto avanzato.

Giatur de http://www.ilrossoblu.it/

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy