Prove generali al Dall’Ara, allenamento e partitella a porte chiuse

Prove generali al Dall’Ara, allenamento e partitella a porte chiuse

Prendere confidenza con il suo nuovo stadio e provare direttamente sul campo gli schemi, i movimenti e gli assetti tattici testati durante questi primi allenamenti a Casteldebole. Si è svolto così il primo pomeriggio a porte chiuse di Delio Rossi.

La squadra, nella giornata di ieri, si è trovata al Dall’Ara alle 14, alle 15 è scesa in campo effettuando riscaldamento, prove tattiche e partitella finale. Rossi ha voluto aiutare il gruppo a prendere bene le misure dei suoi nuovi dettami, testare le nuove soluzioni e i nuovi spunti derivati dall’ amichevole disputata contro gli Allievi, far calare i rossoblù in clima partita e tenerli concentrati. L’ amichevole disputata mercoledì ha visto tra i principali protagonisti Mancosu, autore di una doppietta, e Improta, a segno tre volte.

Prove tecnico-tattiche anche in virtù delle numerose ed importanti assenze. Contro l’Avellino non potranno essere schierati giocatori come Gastaldello, Maietta, Sansone e Matuzalmen ( ancora alle prese con il guaio al polpaccio). Per sopperire alle assenze Rossi ha bisogno della disponibilità di tutto il resto del gruppo ed ha la necessità di valutare lo stato di forma dei disponibili.

E’ probabile che il modulo che il mister utilizzerà sia il 4-3-1-2. In porta Da Costa dovrebbe tornare titolare, davanti a lui difesa a quattro con Ferrari e Oikonomou coppia centrale, Ceccarelli favorito per la corsia destra mentre a sinistra ci sarà uno tra Masina e Morleo. Centrocampo a tre con Kristicic in mediana, Buchel sulla sinistra e Mbaye o Casarini a destra. Sulla trequarti sono stati provati Bessa e Laribi. Dubbio in attacco: a fianco di Mancosu possibile ballottaggio Improta – Acquafresca.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy