Prime indicazioni di formazione

Prime indicazioni di formazione

Qualcosa inevitabilmente cambierà nello scacchiere rossoblù. Difficile che Rossi, almeno nelle scelte degli uomini, riproporrà il Bologna di Lopez. Può rimanere il modulo (il 4-3-1-2) ma cambieranno gli interpreti. La prima novità dovrebbe essere in porta con Da Costa al posto di Coppola, l’ex Samp non ha mai creato problemi all’interno dello spogliatoio rispetto alle scelte del tecnico uruguaiano di preferirgli Coppola, ma ora sembra essere arrivato il suo momento per quanto riguarda i galloni di titolare. La difesa è obbligata per via delle assenze di Gastaldello e Maietta e sotto questo profilo particolari differenze rispetto alle scelte di Lopez non ce ne saranno. Anche a centrocampo più o meno siamo in linea con quanto visto fino ad ora, Buchel e Casarini giocheranno probabilmente mezzali mentre Krsticic (in assenza di Matuzalem) farà da regista. Tutto da scoprire l’attacco, che a suon di movimenti (insegnati da Rossi durante gli allenamenti) dovrà fornire sbocco per la costruzione della manovra al centrocampo. Il trequartista (o comunque uno degli avanti) dovrebbe essere Laribi, sulla scelta delle altre due punte si candidano a suon di gol in allenamento sia Improta che Mancosu. Ieri Rossi ha schierato in coppia Acquafresca e l’ex Trapani in assenza di Sansone, ma Improta ha siglato una tripletta in partitella cercando di ribaltare le gerarchie dopo l’uscita di scena del vecchio mister. Da capire se Rossi opterà per due punte di peso o se invece prediligerà una seconda punta di movimento, in questo ultimo caso l’ex Genoa avrebbe tante chance di scendere in campo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy