Pres. Empoli: “Verdi come Di Natale. Saponara? Il Bologna non me lo ha mai chiesto”

Pres. Empoli: “Verdi come Di Natale. Saponara? Il Bologna non me lo ha mai chiesto”

Le parole di Fabrizio Corsi intervistato da Il Corriere di Bologna.

Il quotidiano Il Corriere di Bologna ha intervistato Fabrizio Corsi, presidente dell’Empoli.

Tema centrale Simone Verdi, talento rossoblu che in passato ha vestito anche la maglia dei toscani e nella scorsa sessione di mercato estivo era stato vicino al ritorno: “Alle 21 era dell’Empoli, avevo già trovato l’accordo con Galliani, a mezzogiorno del giorno dopo Verdi mi ha detto che lo voleva il Bologna. Penso che sia stata una roba del suo procuratore che a Bologna ha tanti amici. Verdi è mio figlio, sono dispiaciuto ma Bologna ha il suo fascino quindi lo capisco. Per giorni mi ha detto ‘aspetto voi, aspetto voi’ così abbiamo traccheggiato troppo. C’è disappunto ma anche soddisfazione perchè ciò che sta facendo Verdi è la dimostrazione che non mi sbagliavo su di lui. Ora sta superando alcuni suoi limiti che aveva da giovane: ad esempio la lettura delle situazioni negli ultimi 30 metri. Sono convinto che Verdi arriverà, più tardi ma arriverà di sicuro, come Di Natale che è arrivato passati i 25 anni. E questo l’ho detto anche a Galliani. Un messaggio per l’ala del Bologna? Le ultime 10 partite contano più delle prime 10 perchè sono quelle che restano nella testa”.

Su Saponara: “Il Bologna non me lo ha mai chiesto, ma so che il club rossoblu aveva già un mezzo accordo coi procuratori del giocatore anche se loro dicono che non è vero. Saponara è un fuoriclasse, uno da Inter, Milan o Juve“.

Sull’Inter, appena affrontata dall’Empoli: “I nerazzurri hanno ritrovato fiducia ed entusiasmo ma anche noi abbiamo le nostre colpe per la sconfitta. Se il Bologna giocherà a ritmi alti e sarà aggressivo potrà giocarsela. Con l’Inter devi fare il leone perchè se sei agnello ti sbrana”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy