Prandelli: “Nessun contatto per allenare il Bologna. Bigon? Persona capace che non ama urlare”

Prandelli: “Nessun contatto per allenare il Bologna. Bigon? Persona capace che non ama urlare”

Le parole di Cesare Prandelli al Resto del Carlino

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Sulle pagine del Resto del Carlino di oggi trova spazio una lunga e interessante intervista a Cesare Prandelli, allenatore del Genoa che domenica affronterà il Bologna.

Queste le sue dichiarazioni: “Dicevano che al posto di Inzaghi sarei potuto arrivare io, e invece vi posso assicurare che non c’è stato neanche un contatto. Vittoria del Bologna a Milano? Diciamo che questo successo ha dato una carica fantastica al Bologna e alla piazza, in fondo il fascino del calcio è questo. E infatti troveremo una squadra carica, non sarà facile. Sanabria e Santander? Speriamo che il mio attaccante continui così, dopo i primi due gol. Sanabria è talentuoso, è venuto in Italia molto giovane e ora ha voglia di dimostrare a tutti che se lo meritava. Certo abbiamo perso un grande finalizzatore e dovremo organizzarci per ridistribuire i gol che faceva Piatek. Sanabria e Santander sono la coppia del Paraguay e sono anche amici, si stimano. E’ un altro motivo bello di questa partita. Dirigenza rossoblù? Ho avuto Claudio Fenucci ai tempi di Lecce e penso che sia un grande dirigente, abbiamo ancora un rapporto bellissimo. Riccardo Bigon è una persona capace che non ama urlare, e questa non è una caratteristica alla moda di questi tempi. E poi c’è Marco Di Vaio che ho avuto come giocatore al Parma, prima che andasse alla Juventus. In quegli anni era uno dei giocatori al top”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy