Porcedda condannato per bancarotta fraudolenta: quattro anni di reclusione

Porcedda condannato per bancarotta fraudolenta: quattro anni di reclusione

L’imprenditore sardo, ex presidente del Bfc, è stato condannato nell’ambito dell’inchiesta sul fallimento della clinica Città di Quartu

L’ex presidente del Bologna Sergio Porcedda è stato condannato a quattro anni di reclusione. L’accusa è di bancarotta fraudolenta nell’ambito dell’inchiesta legata al fallimento della clinica Città di Quartu.

La sentenza è stata pronunciata oggi dal Gup del Tribunale di Cagliari, Giuseppe Pintori, a conclusione di un lungo processo celebrato con rito abbreviato. Per lui e Porcedda il giudice ha anche deciso l’interdizione perpetua dai pubblici uffici. Entrambi, però, sono stati assolti dai reati di tentata estorsione, estorsione e usura.

Lo riporta Ansa.it.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy