Piras: “Samp in difficoltà, e il mercato non aiuta”

Piras: “Samp in difficoltà, e il mercato non aiuta”

Le parole di Andrea Piras a Radio Nettuno

Intervenuto a Passione Rossoblù su Radio Nettuno, il collega Andrea Piras di Sampdorianews ha risposto alle domande di Leo Vicari e degli ascoltatori.

Dopo un girone, la situazione tra Samp e Bologna si è capovolta, ecco il parere di Piras: “All’andata la Samp stava andando bene, mentre il Bologna cercava una identità con Rossi, adesso le parti si sono invertite. La classifica della Doria piange, c’è un vantaggio sul Carpi che resiste ma dal punto di vista del gioco e dell’approccio alla partita la Samp deve migliorare”.

Sul neo tecnico Montella, Piras non usa la mano pesante: “Montella ha delle responsabilità, ma è una squadra non costruita per lui. Si sta provando a dare un gioco alla squadra ma gli interpreti non sono quelli giusti”. Per quanto riguarda il mercato, la paura è quella di cedere due pezzi pregiati come Eder e Soriano con il rischio di ripercorrere le tappe della retrocessione del 2011: “Sul mercato dovrebbe influire la classifica, le voci si conoscono. Sarebbe meglio non cedere né Eder né Soriano, la classifica è deficitaria e privarsi di pezzi pregiati può essere pericoloso. C’è quel precedente pericoloso del 2011 con la cessione di Cassano e Pazzini e già ora la situazione è più deficitaria rispetto a quella stagione. Indipendentemente dal fatto che dietro ci siano Carpi e Frosinone, le squadre ad un certo punto iniziano a correre, quando si arriva nella fase cruciale del campionato anche le piccole riescono a trovare qualcosa dentro per tentare di produrre una ricorsa”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy