Piraino: “Dalla cessione di Diawara ci guadagnarono tutti”

Piraino: “Dalla cessione di Diawara ci guadagnarono tutti”

Su Repubblica le parole dell’agente che cura gli interessi del giocatore in Italia

Una cessione come quella estiva di Amadou Diawara è difficile da dimenticare sia per il modo in cui si è concluso il rapporto tra società e giocatore sia per il valore effettivo sul campo del ragazzo stesso. E proprio sabato sera tornerà nello stadio che lo ha acclamato e lo ha lanciato non più tardi di un anno fa.

Sull’accoglienza che sarà riservata a Diawara, il suo agente Piraino si augura non preveda eccessive contestazioni: “Bologna deve essere fiera di aver lanciato Amadou e di aver dato la possibilità ad un giocatore di esprimere tutto il suo valore. Parliamo di un ragazzo che fra poco potrebbe giocare in Champions League contro il Real”.

Cessione che pareva inevitabile: “A quelle cifre era impossibile rifiutare Napoli. Oggi è difficile dire cosa si sarebbe potuto fare. Certo, la forzatura fu notevole, ma all’epoca sembrava necessaria. Il Bologna ha fatto una grande plusvalenza in pochi mesi, il ragazzo gioca in un top club e il Napoli si è assicurato un prospetto: da questa guerra sono usciti solo vincitori, ci hanno guadagnato tutti ”. E Piraino svela qualche retroscena: “Chiesero informazioni anche Roma e Juventus, ma il Milan si era spinto avanti”.

Infine ecco Piraino spiegare come ora Diawara si trova a Napoli: “Sarri lo stima e lui lavora tanto. E’ testardo e ha in mente una cosa sola: raggiungere traguardi altissimi ”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy