Piove a Castelrotto. M’Baye fermato da un affaticamento muscolare

Piove a Castelrotto. M’Baye fermato da un affaticamento muscolare

Sesta giornata di lavoro per il Bologna a Castelrotto. Una giornata letteralmente spezzata in due dalle condizioni meteo: sole e caldo alla mattina e pioggia battente al pomeriggio. La seduta mattutina si è svolta ancora una volta nei boschi che circondano il centro sportivo Laranza. Tutti presenti, fatta eccezione per i quattro portieri e per Ibrahima M’Baye, assente anche ieri nella seduta pomeridiana e fermato definitivamente dallo staff medico per un affaticamento muscolare, che lo terrà ai box per qualche giorno e che quindi gli impedirà di essere a disposizione di Rossi per la test di domani con l’Ahli Al-Khalil.

Allenamento bagnato quello del pomeriggio, nel corso del quale Rossi ha lavorato principalmente sulla tecnica e sul possesso palla. Oltre a M’Baye, precauzionalmente fermi anche Diawara (che compie oggi 18 anni) e il baby-Silvestro. Appena 13, dunque, i giocatori di movimento disponibili per la partitella, a cui ha preso parte anche Marco Di Vaio. Da segnalare, tra le varie reti, quelle di pregevole fattura messe a segno da Masina (bolide sotto l’incrocio da 20 metri) e da Bianchi (scavetto a superare Da Costa in uscita). Piccolo spavento per Oikonomou, rimasto a terra dopo un contrasto: la corsa immediata del dottor Sisca ha preoccupato i tifosi presenti, ma per fortuna non si è trattato di nulla di grave per il greco, che dopo qualche secondo si è rialzato e ha ripreso a piena efficienza la seduta.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy