Perinetti: “Destro va pungolato”. Mangia: “Il Bologna lo aspetti”

Perinetti: “Destro va pungolato”. Mangia: “Il Bologna lo aspetti”

Punto sulla crisi di gol di Mattia Destro nell’edizione odierna del Corriere di Bologna. Per analizzare, valutare e trovare rimedio ad una situazione difficile, il quotidiano ha interpellato due personaggi del mondo del calcio che ben conoscono l’attaccante di Ascoli Piceno: Giorgio Perinetti e Devis Mangia. Si parte con l’attuale ds del Venezia, ai tempi dirigente del Siena in cui militava Mattia: “Destro è un attaccante più forte di quello che fin qua ha fatto vedere – ha affermato Perinetti – non so cosa stia accadendo, forse la consapevolezza di dover fare le fortune del Bologna lo sta caricando di troppe responsabilità. Dovrà ritrovare quella cattiveria che aveva a Siena, una volta che si sarà sbloccato tornerà il Destro di Roma”. Come si può aiutare Destro? Perinetti risponde così: “Ricordo che Sannino lo pungolava, devi stargli addosso sempre perché quando uno sa di valere rischia di perdersi. Sannino gli dava una svegliata nel modo giusto. Inoltre, ha bisogno di un punto di riferimento vicino, altrimenti fa fatica a reggere l’attacco da solo. Tutte le ammonizioni che prende denotano come non si riconosca in quello che fa. Lui non è forte solo in area di rigore, ma anche fuori, può fare sia la prima che la seconda punta”. Si passa a Devis Mangia, il tecnico ha allenato Destro ai tempi dell’Under 21: “Sono sicuro che farà una grande stagione – ha affermato l’ex c.t. – sa fare tutto in campo e quando lo vedi muoversi e giocare capisci subito che è un grande attaccante. A Roma e Milano non ha avuto grande continuità, va aspettato. Se il Bologna lo farà potrà godersi un grande attaccante”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy