Per fare il decisivo salto di qualità bisogna riconquistare il Dall’Ara

Per fare il decisivo salto di qualità bisogna riconquistare il Dall’Ara

Il Bologna in trasferta ha un ritmo da Europa con una media di 2,14 punti a partita, mentre in casa si può ancora migliorare molto. Da ‘Stadio’.

Il Bologna con l’arrivo di Donadoni sta tenendo un ruolino di marcia di tutto rispetto, raggiunta quota 33 punti la salvezza sembra molto vicina e la partita con la Juve può essere affrontata a mente libera, senza troppe pressioni.

Nelle ultime 15 partite i rossoblu hanno ottenuto 27 punti con un’ottima media di 1,80 a gara. Se avesse tenuto questa media fin dalla prima giornata, il Bologna oggi sarebbe a 45 punti, gli stessi dell’Inter in lotta per la Champions League. La squadra di Donadoni però può e vuole crescere ancora: per fare il decisivo salto di qualità bisogna migliorare il rendimento in casa.Come riporta ‘Stadio’, in trasferta i rossoblu hanno fin qui una spaventosa media di 2,14 a partita, in 7 partite hanno ottenuto ben 5 vittorie, un ruolino da Europa. Al Dall’Ara invece il Bologna sembra un’altra squadra e anche l’allenatore sa che si può fare meglio: “In casa forse sentiamo di più la pressione. È anche sotto questo aspetto che dobbiamo crescere”. Tra le mura amiche i felsinei hanno ottenuto solo tre vittorie in 8 partite e hanno perso punti fondamentali coi passi falsi contro Chievo ed Empoli, due squadre decisamente alla portata del Bologna. La media interna di 1,5 punti a gara è troppo poco per una squadra capace di viaggiare al ritmo di 2,14 in trasferta: per raggiungere traguardi più prestigiosi bisogna riconquistare il Dall’Ara.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy