Parma, seconda asta deserta ma ora il prezzo scende. Intanto il Carpi…

Parma, seconda asta deserta ma ora il prezzo scende. Intanto il Carpi…

Momenti concitati a Parma, si decide il futuro in pochi giorni: ripartire dalla B oppure cadere tra i dilettanti. La seconda asta fallimentare è andata deserta ma questo porterà alla discesa del prezzo del 25%. Lunedì ci sarà la terza e il prezzo base sarà di circa 11 milioni. Filtra ottimismo nelle ultime ore per poter ottenere una insperata ripartenza dalla B se qualche imprenditore decidesse di farsi carico delle spese. La data ultima invece è il 28 maggio. Non solo asta fallimentare, perché i crateri hanno deciso di interrompere con effetto immediato il rapporto con il main sponsor Folletto. I curatori avevano chiesto all’azienda un impegno in vista della prossima stagione se il Parma riuscisse a ripartire dalla B, non avendo ricevuto risposta si è deciso di interrompere il contratto. Intanto da Parma filtrano indiscrezioni anche per quanto riguarda il Carpi, la società biancorossa starebbe pensando davvero al Tardini come sede delle gare interne di campionato, l’impianto parmigiano sarebbe stato preferito rispetto al Braglia. Sono solo indiscrezioni per ora, decisioni ufficiali non ce ne sono.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy