Papà Giaccherini: “Emanuele è felice”

Papà Giaccherini: “Emanuele è felice”

Parla il papà di Giaccherini: “Emanuele vuole mettere le radici a Bologna”. Da ‘Il resto del Carlino’

Ritorno in grande stile per Emanuele Giaccherini, smaltite le noie muscolari  il ragazzo di Talla ha sostanzialmente preso in mano il Bologna. Leadership, giocate, personalità, gol. Sono bastate due partite per issare Giaccherini a uomo simbolo della rinascita rossoblù. Tant’è che Conte ha già deciso di riprenderselo in Nazionale. Sul momento di Giak, il Resto del Carlino ha contattato il papà Roberto: “E’ successo tutto in fretta, i due gol e il ritorno in azzurro. Emanuele è felice e noi lo siamo per lui. E poi ho capito che nella sua testa c’è l’idea di mettere radici a Bologna”.

Papà Roberto è già venuto in città per seguire le gesta del figlio, anche se non andò bene: “Venni al Dall’Ara con l’Inter, non è andata bene. Ci stiamo organizzando per ritornare quando giocherà l’Italia”. La mezza girata del Bentegodi invece l’ha seguita in tv: “Che bel gol! Si è visto che Emanuele inizia a stare bene fisicamente anche se non ha ancora i novanta minuti nelle gambe. Non giocando da tanto è normale”. L’obiettivo di Giak, sfruttando il suo rendimento nel Bologna, è conquistarsi l’Europeo di Francia: “In Italia ci sono tanti giocatori bravi – ha affermato Roberto – però è ovvio che ci spera”. Sulla scelta di venire a Bologna, Roberto è chiaro: “Emanuele è contento della scelta, ho già capito che vorrebbe rimanere per molti anni. Il Bologna è una buona squadra, ci sono tanti giovani, forse manca un po’ di esperienza, ma si vede che sono bravi”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy