Paolo Sandoni: “Saputo all’inizio non voleva essere il proprietario del Bologna.”

Paolo Sandoni: “Saputo all’inizio non voleva essere il proprietario del Bologna.”

Il produttore musicale ai microfoni di Radio Nettuno.

“Ho conosciuto Joey nel 2010 quando venne ad un mio concerto. Un giorno mi chiamò facendomi domande sul Bologna, perché l’aveva chiamato un avvocato americano (Tacopina) chiedendogli di entrare nel club.” Queste le dichiarazioni del produttore Paolo Sandoni, amico del patron rossoblù.

Continua:”Inizialmente mi disse che era interessato a partecipare con una minima quota ed io, conoscendo Tacopina, gli risposi che sarebbe andata a finire che se lo sarebbe preso tutto lui il Bologna..” Sul presente: “Joey ha messo a disposizione un budget importante per questi 3 anni, ed al momento sta semplicemente seguendo la sua linea. Va tenuto conto che nella mentalità nord-americana la location dove si gioca, ovvero stadio e campi d’allenamento sono fondamentali, mentre in Italia passano in secondo piano.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy