Olivares: “Quella di domenica è una partita aperta a tutti e tre i risultati”

Olivares: “Quella di domenica è una partita aperta a tutti e tre i risultati”

Intervista all’ex rossoblù Olivares

Nell’estate del 2014, si voleva portare Donadoni in biancoceleste, ma la Lazio negò e la società optò su Stefano Pioli.  Un anno e mezzo dopo Donadoni ha risollevato le sorti di un Bologna in difficoltà, portando la squadra a buoni risultati. Domenica i due allenatori si affronteranno in uno scontro delicato per entrambe le squadre.

Davide Olivares, ex centrocampista con un passato in entrambe le squadre, fa un quadro generale della situazione. Riguardo il Bologna: “Donadoni ha portato qualcosa in più in questa squadra – riporta lalaziosiamonoi.it – alcuni giocatori stanno facendo la differenza, nelle ultime giornate ha ottenuto risultati importanti. il Bologna è una realtà che deve restare in Serie A”.

Della Lazio, invece:” Nelle ultime partite mi ha un po’ stupito, ha ottenuto due vittorie a S. Siro e a Firenze contro le prime due della classe, poi ha pareggiato in casa contro il Carpi. Questo dimostra che è un campionato difficile ed aperto, non c’è una squadra che prevale su un’altra. Le piccole non sono più piccole, mi riferisco a realtà come Sassuolo ed Empoli”.

Per quanto riguarda domenica: “Sono due squadre in forma, con grande entusiasmo dopo gli ultimi risultati, è una partita aperta a tutti e tre i risultati. Donadoni ha una mentalità offensiva e vincente, se la gioca in qualsiasi campo. Sarà una bella sfida, la Lazio come individualità ha qualcosa in più.  A me piace molto Candreva, può risolvere le partite anche da solo Il Bologna deve far forza sul gruppo, davanti ha un giocatore come Destro che sinora non ha dato quello che ci si aspettava”.

A proposito di Biglia:” La società conosce il suo progetto, in caso di una partenza la Lazio perderebbe tanto. Quando è mancato infatti, la squadra non girava e non ha fatto risultato. E’ il perno di questa squadra, l’ha dimostrato, lo vogliono tante società”.

Cataldi è il futuro della mediana:” Io ho debuttato a 18 anni con la maglia della Lazio, ma collezionai appena 2 presenze, quindi non mi sento di dargli consigli, l’ho visto giocare dalle prime partite e penso che abbia dimostrato di avere visione del gioco, è bravo tecnicamente e tatticamente e ha una buona personalità. Deve continuare su questa strada, ha già dimostrato di essere un giocatore da Serie A”

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy