Nuovo obiettivo: difendere il quarto posto?

Nuovo obiettivo: difendere il quarto posto?

Almeno il quarto posto. Gli obiettivi del Bologna sono sensibilmente cambiati, soprattutto dopo l’ultima giornata in cui la gara, da possibile opportunità di rilancio, si è trasformata nell’ennesima occasione gettata al vento. Sembravano davvero esserci tutti i presupposti per tornare a crederci: Frosinone che stava pareggiando e rigore per i rossoblù. Come è andata lo sappiamo. 

Se il secondo posto è orma terra altrui, con il Frosinone a cui basterà vincere la prossima gara contro un Crotone già salvo e senza particolari mire espansionistiche per conquistarlo definitivamente, al Bologna non resta che accontentarsi dei terreni limitrofi, di quei terreni più bassi, meno soleggiati e più freddi. Ma, per i rossoblù, anche la permanenza in terza o quarta posizione appare tutt’altro che scontata. Perché sarebbe importante non scendere al di sotto del quarto posto? Per evitare il turno preliminare dei playoff ed avere già un posto prenotato in semifinale. Naturalmente il terzo posto garantirebbe alcuni vantaggi come dare la promozione con una serie di pareggi tra semifinale e finale, ma ora lì c’è il Vicenza e scavalcarlo non sembra un’impresa facile. 

I rossoblù, oltre che guardare in alto sperando di raggiungere chi sta sopra, devono ben coprirsi le spalle, gli inseguitori sono sempre più vicini e senza un’accelerata si rischia che anche quella quarta posizione venga persa. Spezia e Perugia sono lì, rispettivamente a -3 e -4 dal Bologna. A fare paura non sono tanto i punti minimi di distacco ma quanto lo stato di forma delle squadra. Analizzando le ultime cinque partite, i rossoblù hanno raccimolato 6 punti, Lo Spezia ne ha conquistati ben 11, il Perugia 7 ma viene da una striscia di undici risultati positivi che le ha permesso di passare dal decimo posto all’attuale sesto. Condizioni diverse che possono incidere su questo finale di campionato.

Il Bologna ha comunque tre punti di vantaggio dalle inseguitrici da amministrare e da non perdere e, nello stesso tempo, ha ancora la possibilità di scavalcare il Vicenza (tutto però dipende dai veneti), ci sono due settimane in cui i rossoblù devono cercare di mettere insieme tutto il possibile, tutto ciò che di meglio si può prendere da un bottino che giornata dopo giornata è diventato sempre più povero. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy