Nuovo look al Dall’Ara

Nuovo look al Dall’Ara

Nuovo look al Dall’Ara

Il ritorno del Bologna al centro della scena internazionale, a distanza di due anni e mezzo dall’ultima volta. Ad accendere i riflettori sul Dall’ Ara, nell’ amichevole con San Marino, furono Diamanti e Gilardino, entrambi azzurri; oggi invece, ci penserà Giaccherini.

All’interno di uno stadio in chiave moderna, tirato a lucido con posti comodi, hospitality e sponsor sicuramente più vivibile. il tutto grazie a un investimento da 4,5 milioni di euro sostenuto dal patron Joey Saputo, che in estate, oltre a rifar gli spogliatoi, ha provato a ristrutturare e ampliare le aree hospitality all’interno dell’impianto: creando il ristorante privato con servizio al tavolo al primo piano del settore tribuna, nominata Area Premium ( ex Terrazza Bernardini ) e creando un secondo ristorante, a buffet, al piano terra, con tanto di terrazza che si affaccia sul campo, dove precedentemente trovavano posto il bar dedicato alla stampa e gli abbonati della tribuna. Ma c’è pure un Lounge Bar Torre Maratona, che per i prossimi tre anni sarà brandizzato Sky, in seguito all’accordo trovato dal club con l’emittente televisiva, segnale di un ritrovato peso a livello polito e d’immagine che la società rappresenta in primis da Saputo e poi all’amministratore delegato Claudio fenucci e dal diesse Pantaleo Corvino sta ritrovando. Si aggiungono poi i lavori necessari per ottenere l’agibilità relativa al settore della curva San Luca, rimasta chiusa nelle stagioni 2013 – 14 e 2014 – 15 e ora restituita ai tifosi e i lavori che hanno ridotto la capienza del Dall’Ara dai 35mila posti originari, quasi sempre deserti, ai 28mila attuali, con la possibilità del pubblico di stare più comodo.

Parte dello spazio sottratto viene sfruttato per aumentare gli introiti derivanti da marketing, immagine e pubblicità. Un ulteriore ritocco ha colorato di verde, con un prato sintetico, tutta l’area della pista d’atletica, ormai consumata dal tempo; il tutto visionato venti giorni fa dalla Figc.

In progetto, la possibilità di ristrutturare completamente l’ attuale impianto per poi provvedere alla copertura della struttura, oppure la creazione di un nuovo stadio.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy