Novellino: “Il Bologna concede troppo, Rossi agirà sulla tattica”

Novellino: “Il Bologna concede troppo, Rossi agirà sulla tattica”

Stagione poco fortunata anche per Walter Novellino, esonerato dal Modena e in rotta con il presidente Caliendo. Novellino però conosce bene la B e può spiegare perché Carpi e Frosinone sono riuscite a battere la blasonata concorrenza: “Non è un caso che abbiano ottenuto loro la promozione – ha detto Novellino al Corriere di Bologna – sono riuscite a interpretare meglio di altre questo campionato in cui conta giocare in un certo modo e correre tanto. Avevo capito che il Bologna avrebbe fatto fatica nella gara di andata, si vedeva la forza della squadra ma anche che concedeva tanto. A gennaio poi è stato complicato mettere assieme due anime, quella del Bologna di prima con quella di oggi”. Il Bologna ha poi cambiato anche tecnico: “In B l’esperienza dell’allenatore è decisiva, Stellone è giovane ma ha capito l’importanza del lavoro sporco. Delio Rossi è un grande allenatore, ma non potrà fare nulla a livello fisico, di sicuro qualcosa a livello tattico. Farà giocare il Bologna più corto, vedrete che concederà meno spazi agli avversari. Inoltre lavorerà sulla testa dei giocatori”. Cosa si può dire al gruppo in vista dei playoff? “Che anche se si chiama Bologna il playoff andrà giocato com umiltà, che si potrebbe anche aspettare gli avversari e ripartire. Conterà correre ma anche essere organizzati”. Infine, domanda sulle avversarie del Bologna: “Le più in forma sono Spezia e Perugia, gli umbri assomigliano di più a Carpi e Frosinone e possono dare fastidio, i liguri hanno più qualità ma concedono qualcosa dietro”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy