Nosotti: “Verdi si è consacrato anche per merito di Donadoni. Saputo? Ha dato solidità al club”

Nosotti: “Verdi si è consacrato anche per merito di Donadoni. Saputo? Ha dato solidità al club”

L’inviato di Sky ospite oggi a Radio1909

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

MANCINI E LA NAZIONALE

Ospite di ‘Fire and Desire’ su Radio 1909, l’inviato di Sky Marco Nosotti ha espresso la sua opinione sul futuro della Nazionale e sulle prospettive in casa Bologna.

Si parte dalla Nazionale: “Il Mancio si è mosso in maniera appropriata, da ex giocatore ha annusato l’aria perché siamo a fine stagione e bisogna ricaricare le pile. C’è stato un approccio molto rispettoso dei giocatori e dei loro tempi, non hanno niente da perdere. Si cerca di improntare tutto su qualità e gioventù, essere sbarazzini giocando al pallone con più uomini ad attaccare la porta. Si cercherà anche di recuperare palla in una posizione più avanzata di campo”.

Un parere su Balotelli: “E’ sicuramente cresciuto, ma dobbiamo stare attenti perché tante volte abbiamo visto in Balotelli quello che non era. Lo abbiamo visto un bandito ma non è così. Il calcio è fatto di lavoro corale, lui forse ha perso tanto tempo ma lo trovo più sereno e meno costruito, forse anche perché qualche senatore non c’è più nello spogliatoio. Poi per i giocatori parla sempre il campo, dovrà fare tanti gol, un po’ più di fatica per i compagni e questo glielo vedo fare”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy