Nella storia: dallo spareggio scudetto a quello che valse la retrocessione

Nella storia: dallo spareggio scudetto a quello che valse la retrocessione

Di playoff, o più generalmente di spareggi, il Bologna se ne intende. Spareggio non è quasi mai un termine che evoca sensazioni troppo positive, perché, come ovvio, c’è una possibilità su due di perderlo e solitamente le conseguenze sono tutt’altro che positive. Si ha anche il 50% di vincere, è vero, e le soddisfazioni poi sono enormi, ma essere arrivati allo spareggio significa che comunque prima si poteva far meglio e, diciamo la verità, il clima che precede partite del genere è quanto mai teso e poco rilassato. 

Partiamo da uno vinto. Siamo nel 1964 e stiamo parlando del primo e leggendario spareggio scudetto contro l’Inter. Il Bologna di Fulvio Bernardini superò per 2 a 0 la Grande Inter, reti di Fogli e Nielsen: rossoblù campioni d’Italia.

41 anni dopo accadde l’esatto contrario. Il Bologna si ritrova a dover giocare, contro il Parma, lo spareggio per guadagnare l’ultimo posto disponibile per la permanenza in A. Questa volta non si festeggia, questa volta si scende in B.

Tra i due estremi troviamo anche un playoff disputato. Era il 1994 e anche questa volta il Bologna non ne uscì vincente. I rossoblù militavano nell’allora Serie C1 e in semifinale si batterono contro la Spal, con i ferraresi che ebbero la meglio.

Oggi è arrivata l’ora dei playoff in B, prima volta nella storia del Bfc. Che la fortuna (un po’ non guasta mai) dei principianti sia con i rossoblù .

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy