Napoli-Bologna, i migliori e i peggiori

Napoli-Bologna, i migliori e i peggiori

Gabbiadini, Donadoni, Zuniga, la Serie A e…Djokovic! Ecco il meglio e il peggio di Napoli-Bologna

I MIGLIORI

Manolo Gabbiadini – Mica facile rimpiazzare il supercapocannoniere del campionato, segnare una doppietta alla propria ex squadra (alla quale evidentemente è ancora legato, data la non esultanza dopo i goal) ed uscire in un uragano di applausi del San Paolo. Un attaccante bravo, duttile, modesto. Da Nazionale, assolutamente.
Camilo Zuniga – Col lanternino andiamo a cercare uno del Bologna meno inguardabile degli altri. A tratti è sembrato l’unico rossoblu a cui interessasse la partita, spinto, forse, da spirito di rivalsa verso il Napoli che l’ha…”sbolognato”.
Novak Djokovic – Visto che parliamo di tennis, lode allo sportivo dell’anno 2016. Di 6-0 ne ha rifilati tanti.

I PEGGIORI
Roberto Donadoni – Lo ritengo ancora un grande allenatore, colui che ha salvato il Bologna da un campionato che senza il cambio di guida tecnica sarebbe stato di enorme sofferenza. Cosa gli sia capitato, sinceramente non lo so. Sembra che sieda per caso sulla panchina che lo aveva illuminato a livello Nazionale (e la parola Nazionale non è casuale). Boh! Da grande condottiero di un’armata che pendeva dalle sue labbra a misero Brancaleone alla testa di un gruppo di straccioni.
Luca Rossettini – Si è reso conto che stava giocando una partita di calcio? Ma è lo stesso che ha fatto un partitone a Roma? Ha un gemello? Rispondetemi, ve ne prego.
Emanuele Giaccherini – Se Conte gli ha assicurato, pare, un posto agli Europei, ha chiuso il discorso col campionato. Se è così, che faccia le valigie subito, senza aspettare metà maggio.
Il campionato di Serie A – Facciamo che finisce domenica col Genoa poi tutti in vacanza?
Claudio Fenucci – Sparito nella nebbia. Metterci la faccia e affrontare un processo giornalistico sommario era il minimo dopo l’umiliazione subita. Invece, come sempre, avanti con il comodo paravento-Di Vaio, anche se pare che l’Ad abbia avuto l’influenza.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy