Nagy – Bologna: battuta la concorrenza con appena 1,5 milioni

Nagy – Bologna: battuta la concorrenza con appena 1,5 milioni

Un capolavoro di Bigon che aveva già il “sì” del giocatore prima di Euro2016

Nagy è un giocatore del Bologna.
L’annuncio, tanto atteso e sperato da parte di tutti i tifosi, è arrivato nel primo pomeriggio prima dalla società ungherese Ferencváros e poi dalla società Rossoblù, con tanto di foto per accogliere il giocatore.
Un’ufficialità che sembrava non dovesse arrivare mai, con i tifosi bolognesi che iniziavano ad avere qualche timore e perplessità.
L’importante adesso è che il giocatore sia un nuovo componente della rosa Rossoblù.
Domani, assieme ai suoi compagni Krejci, Ceccarelli e Pulgar, raggiungerà la squadra in ritiro a Castelrotto, dove incontrerà mister Donadoni.

Il ragazzo percepirà uno stipendio quadriennale di 400 mila euro (aumentabili a 500 mila grazie ai bonus) mentre il Bologna ha versato nelle casse della squadra ungherese 1,5 milioni di euro (anche qui grazie ai bonus si potrà arrivare a 1,8 milioni).

La domanda che si stanno ponendo tutti (soprattutto i tifosi del Ferencváros) è: “come ha fatto il Bologna a strappare il giocatore a queste cifre, battendo la concorrenza di squadre come il Leicester, Benfica, Marsiglia, Sporting Lisbona, Southampton, Palermo, Atalanta che avevano manifestato vivo interesse?”
Tutto merito del tempismo del nostro Ds Bigon e della parola rispettata del giocatore.

Prima di Euro 2016, l’entourage del Bologna aveva contattato Nagy, strappando un “sì” di massima al giocatore.
Poi la splendida prestazione negli Europei, con tanto di passaggi completati al 90%, lo ha messo sulla lista di mezza Europa.
Nagy però ha voluto onorare la parola data al Bologna, costringendo addirittura il Ferencváros a liberarlo al costo della clausola rescissoria (1,5 milioni).

Il Bologna ha chiuso un colpo magistrale, portando ad otto gli ungheresi che hanno calpestato il suolo del Dall’Ara: Koch, Weber, Urik, Sarosi, Sipos, Mayer e Detari.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy