Mossini: “La questione Diawara potrebbe prolungarsi fino a luglio per via delle norme sul fair play”

Mossini: “La questione Diawara potrebbe prolungarsi fino a luglio per via delle norme sul fair play”

Le parole di Alessandro Mossini a Football Drive Time.

Ai microfoni di Radio Bologna Uno è intervenuto Alessandro Mossini che ha parlato del mercato dei rossoblu.

In primis ha chiarito il funzionamento delle nuove regole per la composizione delle rose: “Ci sono 25 posti a disposizione in cui quattro sono riservati a giocatori cresciuti nel vivaio della squadra di appartenenza e altri quattro in Italia, oltre a questi 25 c’è la possibilità di avere in rosa giocatori Under 21 senza limiti. Non c’è l’obbligo di avere quattro giocatori cresciuti nelle proprie giovanili, ma se non ci sono allora restano due posti vuoti tra gli Over 21: il Bologna avrebbe una rosa ridotta, solo 23, non 25″.

Il Bologna cerca rinforzi in attacco ma i nomi che circolano non convincono Mossini: “Borini prende 3 milioni all’anno, quindi è decisamente fuori budget per il club rossoblu. Pinilla mi farebbe molto divertire però avendo già Floccari e Destro troverebbe poco spazio e occuperebbe inutilmente un posto nei 25 della rosa degli Over 21″.

Mossini poi dice la sua sulla possibile cessione di Diawara: “La questione si può prolungare oltre luglio perchè dopo il 30 giugno le big avranno vincoli ridotti per il fair play finanziario e potranno investire più facilmente”.

Il giornalista chiude con alcune considerazioni sulla prossima annata: “Penso che per la prossima stagione avremo due risorse in più: Krafth e Pulgar daranno un contributo importante. Attenzione a perdere pedine a centrocampo perchè nella prossima stagione c’è la Coppa d’Africa e probabilmente perderemo Donsah e Taider per un mese”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy