Montagne russe rossoblù. Squadra troppo discontinua

Montagne russe rossoblù. Squadra troppo discontinua

Tra formazioni cambiate in continuazione e una classifica che sale e scende, Donadoni non ha mai trovato continuità

Montagne russe rossoblù.

E’ il Resto del Carlino che sottolinea come l’andamento della squadra sia stato finora troppo altalenante. La continuità tanto cercata da Donadoni fino ad ora non si è praticamente mai vista, sia in campo sia nell’umore dei calciatori. Tra formazioni cambiate in continuazione e mai solo per scelta tecnica, e una classifica che, ha subito più variazioni di una bussola impazzita, il reale valore del gruppo di Donadoni è al momento ancora indecifrabile.

E’ chiaro che dopo una sconfitta interna così netta anche nel gioco, il morale sia finito sotto terra ma certo non può essere la sconfitta con l’Atalanta a dimostrare qualcosa di attendibile. Contro i nerazzurri di Gasperini, infatti, in questo preciso momento storico, perderebbe qualsiasi squadra di serie A. Giocano bene e sono in una condizione invidiabile e il campo ha dimostrato che tutto quello che i bergamaschi hanno seminato negli anni, il Bologna non può certo raccogliere subito.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy