Modulo variabile, ma si parte col 4-3-3

Modulo variabile, ma si parte col 4-3-3

Dovrebbe essere senza dubbi il 4-3-3 il modulo che Delio Rossi schiererà a Genova alla ripresa del campionato ma le soluzioni nell’arco del mister sono diventate tante. Giaccherini-Mounier-Destro, sarà questo il tridente che proverà di scardinare la difesa soriana, apparsa molto labile in queste prime gare ufficiali (se ci inseriamo anche il preliminare di Europa League). Si andrà avanti con il tridente, ma si potrà variare uomini e moduli in caso di necessità. Manca una seconda punta e il ritorno al trequartista puro sembra difficile, a meno che non si rispolveri Acquafresca al fianco di Destro o si accentri Mounier. Più probabile l’utilizzo del 4-2-3-1, magari con Donsah e Taider davanti alla difesa e il trio Giaccherini, Brienza, Mounier alle spalle di Destro. In caso fosse necessaria più copertura, anche Luca Rizzo potrebbe interpretare il ruolo di esterno nei tre dietro all’unica punta. Da oggi Rossi ritornerà a lavorare assieme alla squadra, ancora 4-3-3 da provare con Giaccherini e Mounier da testare, senza dimenticare Brienza e Falco positivissimi contro il Sassuolo. Non solo attacco, equilibri difensivi da ritrovare viste le probabili assenze di Oikonomou infortunato e Gastaldello alla ricerca del ritmo partita.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy