Modulo che vince non si cambia, anche se qualche variazione…

Modulo che vince non si cambia, anche se qualche variazione…

di Manuel Minguzzi

Lopez lo ripete da mesi: modulo che funziona non si cambia, da quando cioè il passaggio dal 4-3-3 al 4-3-1-2 ha permesso al Bologna di risalire dopo l’avvio stentato di stagione. Si andrà avanti così, con un trequartista e due punte. In questo caso, banalmente, uno tra Sansone, Cacia e Mancosu partirà dalla panca. E’ la tesi di Lopez: avere una rosa più ampia permette un ventaglio di scelte più incisivo anche in base alle caratteristiche degli avversari. In linea di massima, contro squadre più chiuse può essere utile Cacia, contro formazioni più aggressive, ad esempio, Mancosu lanciato in campo aperto. In sostanza però non si cambia da questa struttura, difesa sempre a quattro in linea (uno tra Oikonomou e Maietta finirà in panchina), mediana a tre e in avanti altrettanti uomini offensivi. Sarà dunque possibile vedere in attacco qualche variazione, perché i tre giocatori davanti possono essere assemblati in maniera diversa. In fin dei conti dall’uno più due si può passare facilmente al tridente. Non sarebbe un delitto tornare indietro, considerando il fatto che nelle precedenti versioni del 4-3-3 in campo c’erano Troianiello da una parte e Laribi dall’altra, mentre ora, con le soluzioni Sansone, Mancosu e Improta, il livello si alza. Anche perché Laribi da punta esterna rende meno rispetto a quando agisce tra le linee, fornendo anche un solido aiuto in fase difensiva. Uno dei motivi per cui difficilmente Lopez si priverà dell’ex Sassuolo, definito nei primi giorni di ritiro come un simil Nainggolan. Non si cambierà modulo dunque ma qualche aggiustamento potrebbe esser fatto, d’altronde Lopez è passato da allenatore con le scelte contate a uno con sei nuovi acquisti dalla Serie A. Si può scegliere, variare e non far calare mai il livello della squadra indipendentemente dalle scelte. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy