Mirante e Saputo: ci sono tutti gli ingredienti per battere il Palermo

Mirante e Saputo: ci sono tutti gli ingredienti per battere il Palermo

di Mario Giuliante

Stare lontani dal campionato, dopo un po’, te ne fa sentire la mancanza..ma domenica si ricomincia perché al Dall’Ara il Bologna ospita il Palermo dell’ex Alessandro Diamanti. Sulla carta partita abbordabile, giocando contro la penultima del campionato che con soli sei punti lotta per non retrocedere. Sette punti più in su ci sono i rossoblu di Donadoni che dopo la sconfitta esterna di Roma, la sosta per le nazionali, devono ritrovare vittoria e coraggio: quale modo migliore se non in casa davanti al proprio pubblico? La necessità di ritrovare una vittoria che manca ormai da un po’ di tempo, smuovendo la classifica tentando di salire di tre punti. Come sta il Bologna e che partita ci si aspetta domenica? La notizia più bella è sicuramente quella legata ad Antonio Mirante che ha ottenuto l’idoneità per la ripresa dell’attività agonistica, con mister Donadoni che può tornare a convocarlo già questa domenica, anche se tra i pali verrà dato ancora spazio a Da Costa per l’ultima uscita in casa prima del ritorno del portiere titolare. Un altro grande ritorno dovrebbe essere quello di Mattia Destro pronto a riprendere posto al centro dell’attacco rossoblu con ai suoi lati un Krejci recuperato ed un Luca Rizzo (in ballottaggio con Mounier) per rimpiazzare l’infortunato Verdi ed il neo acquisto in infermeria Di Francesco. Confermata la presenza in campo di Taider, tornato a lavorare in gruppo da giovedì con Dzemaili e Nagy a comporre il centrocampo. In difesa tornano arruolabili Torosidis, che insidia Masina sulla corsia sinistra e Gastaldello che ha scontato la squalifica e che tornerà titolare in difesa; di fianco a lui potrebbe esserci uno tra Ferrari ed Oikonomou, con Helander fuori per lombalgia e con un Mimmo Maietta che prova il recupero in extremis. Dato il valore della partita e dei punti in palio, Donadoni farà di tutto per mettere in campo la migliore squadra a disposizione, ritrovando soprattutto qualcuno che durante questi ultimi tempi ha fatto pesare la propria assenza.

La felicità del ritorno di Mirante, salutato da tutti i suoi colleghi di serie A con un tribute video proiettato durante la conferenza tenuta dallo stesso a Casteldebole ieri, per ringraziare tutti coloro che gli son stati vicino durante questo periodo, si accosta al ritorno in campo di Destro che molto probabilmente dovrebbe essere della partita. Con lui sicuramente dovrebbe tornare anche il peso in attacco sotto l’aspetto del gol che, soprattutto dopo l’assenza di Verdi per infortunio, è venuto a mancare in diverse occasioni. A Destro il compito di riprendersi il Bologna in attacco facendo valere la sua arte migliore, quella del gol. A lui il compito di tornare a guidare la fase offensiva del Bologna; a Donadoni il compito di schierarlo se nel pieno della condizione fisica che si spera recuperata. Insomma, per domenica sono previsti tutti gli ingredienti per poter gustare una partita che si spera non rimanga indigesta ai tifosi rossoblu ma al contrario sia ricca di spettacolo e di gol, condita con l’ingrediente più importante: la vittoria. La ciliegina sulla partita sarà rappresentata dalla presenza sugli spalti del Chairman Joey Saputo.

Inizia adesso un ciclo di partite dove fare punti è indispensabile e guardare avanti diventa fondamentale. La concentrazione, l’agonismo, la condizione fisica e mentale, saranno alcune delle armi fondamentali da utilizzare sul prato verde. Per ultimo pensare partita dopo partita senza farsi sopraffare da quelle che verranno; per la serie iniziamo a costruire la casa partendo dalle fondamenta, mattone dopo mattone..fatto questo si potrà pensare al tetto.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy