Minghinelli: “Mi auguro che al posto di Corvino non si pensi a Bigon”

Minghinelli: “Mi auguro che al posto di Corvino non si pensi a Bigon”

Simone Minghinelli commenta su Corvino e sul momento della squadra a Quasi Gol

Simone Minghinelli, ai microfoni di Radio Bologna Uno: “Fenucci ha cercato di rasserenare l’ambiente, nelle ultime settimane ne abbiamo sentite tante, sicuramente è stato molto chiaro su Donadoni e Corvino che non resterà quasi sicuramente, perché il suo modo di lavorare non è il linea con la dirigenza. Donadoni invece è stato ultra-confermato. Tra le proposte per il ruolo di Ds, un candidato è Riccardo Bigon, anche se a me lascia perplesso, mi auguro non sia lui”.

Sulla squadra:” Il Bologna non ha bisogno di vendere, ma se arrivano buone offerte ci si può pensare. I soldi ci sono, ma il problema è che il Bologna vuole trasformarsi in una azienda,  dobbiamo invece crescere gradualmente e fra una decina di anni arrivare magari al pari di grandi squadre e puntare all’Europa”.

A fronte della sfida di sabato:” Si recupera Oikonomou, Gastaldello dovrebbe farcela, Mounier e Destro no”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy