Minghinelli: “Ranocchia non sta dimostrando l’umiltà giusta, preferisco Maietta”

Minghinelli: “Ranocchia non sta dimostrando l’umiltà giusta, preferisco Maietta”

Simone Minghinelli intervenuto a “Quasi Gol” racconta la partita amichevole di ieri contro il Mezzolara e analizza le trattative di mercato che vedono protagonista il Bologna.

Simone Minghinelli è intervenuto oggi a “Quasi Gol” parlando in primis dell’amichevole di ieri che ha visto il Bologna trionfare contro il Mezzolara e poi delle trattative di mercato più calde delle ultime ore.

Riguardo la sfida di ieri con il Mezzolara Minghinelli ha dichiarato di essere molto soddisfatto della prestazione dei rossoblu nonostante fosse solo un’amichevole: “La squadra ha affrontato la partita con il piglio giusto e con un buon ritmo. L’attacco è apparso in palla con Destro, Giaccherini e Mounier subito in grande forma. Donadoni ha provato il classico 4-3-3 dando spazio a quasi tutti i giocatori della rosa tranne Rizzo, Crisetig e Brienza assenti per infortunio. Mbaye è stato provato come mezzala di centrocampo ma l’esperimento non ha avuto successo, non mi sembra il suo ruolo, il giocatore sembrava frenato, potrebbe far meglio come un esterno in un 3-5-2 o come ala nel tridente offensivo dato che non è molto portato per la fase difensiva. Anche Pulgar è stato provato come regista e ha mostrato buone qualità, viste le prestazioni non esaltanti di Crisetig in quel ruolo Pulgar può diventare utile.”

Dopo la sosta natalizia molti giocatori rientrano in una condizione fisica non ottimale, ma Donadoni ha lavorato molto su questo aspetto e con degli allenamenti mirati ha portato la squadra a un buon livello come si è visto anche nell’amichevole di ieri: “Negli allenamenti degli ultimi giorni si è lavorato molto sulla corsa e sul pressing nella metà campo avversaria, Donadoni vuole che la squadra vada ad attaccare l’avversario a viso aperto per avere più possibilità di segnare. Destro è apparso in gran forma, corre, pressa e lotta per i compagni. L’unico apparso in grave ritardo di condizione è Krafth, impiegato come terzino destro è sembrato in grande affanno forse a causa dei numerosi infortuni.”

In un’ampia parentesi di mercato Minghinelli ha fatto il punto della situazione in casa Bologna: “Sul fronte cessioni a breve verranno annunciati Crimi al Carpi e Pulzetti allo Spezia. Mancosu ha molto mercato in serie B mentre Acquafresca ha pochi estimatori e sarà molto difficile piazzarlo. Zuculini è pienamente recuperato e potrebbe rimanere qui a Bologna almeno fino a giugno per dimostrare le sue qualità, Donadoni lo tiene in considerazione e non vedo l’esigenza di cederlo subito. In entrata il nome caldo è quello di Floccari, ma il Sassuolo sta mettendo il bastone tra le ruote a Corvino, che ora si sta tutelando con Borriello.

Minghinelli ha infine parlato della maxi trattativa con l’Inter che vede protagonisti Calleri, Ranocchia e Santon, operazione che lascia molto contrariato il giornalista: “Coi nerazzurri è in piedi una trattativa complessa con Ranocchia, Santon e Calleri che sono collegati, se si trova l’accordo per Ranocchia allora anche gli altri due possono rientrare nell’operazione. La trattativa con l’Inter mi lascia perplesso perchè Ranocchia non sta dimostrando la giusta umiltà, verrebbe qua solo per sfruttare il Bologna e riguadagnarsi la nazionale, preferisco Maietta, uno che lotta per la maglia. Lo stesso discorso vale per Calleri, questo tipo di operazioni non rientrano nella mentalità del nuovo progetto del Bologna.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy