Mercato in uscita: la strategia del Bologna

Mercato in uscita: la strategia del Bologna

Una cessione a centrocampo per fare cassa.

di
Jacopo Biondini

Dopo i primi innesti il Bologna pensa alle cessioni per monetizzare e creare un tesoretto da reinvestire nell’ultima fase del mercato.

I rossoblu con De Maio, Gonzalez, Poli, Falletti e Avenatti hanno già speso i sette milioni del budget messo a disposizione da Saputo, così per fare altri acquisti sarà necessario operare in uscita. Il giocatore più corteggiato al momento è Godfred Donsah, ma il Torino non sembra intenzionato a soddisfare la richiesta del Bologna pari a 8 milioni: i granata non vanno oltre i 5.

Ha tanti estimatori anche Crisetig, per il quale si attende un’offerta da 3,5 milioni da parte dello Standard Liegi.

Infine un altro pezzo pregiato è Saphir Taider. Donadoni in ritiro valuterà la sua adattabilità al 4-2-3-1, se il tecnico non lo ritenesse indispensabile Bigon sarebbe pronto a valutare offerte tra i 5 e i 6 milioni.

Lo riporta Il Resto del Carlino.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy