Matteo Brighi, la riserva-soldatino di Donadoni

Matteo Brighi, la riserva-soldatino di Donadoni

La nuova gioventù di Matteo Brighi, rilanciato da Donadoni in una squadra reattiva e dinamica.

di Amos Segal

Dalle partite disputate dai rossoblù è emerso un dato incontestabile, il mister Roberto Donadoni ha “incoronato” la sua squadra ideale: coloro che, tra infortuni, squalifiche ed emergenze varie rispondono sempre alla chiamata con le armi in pugno.

Un esempio su tutti è quello di Matteo Brighi, che il 14 febbraio compirà ben 35 anni e mai si sarebbe aspettato di giocare tre partite consecutive (Milan, Chievo e Lazio) partendo dal primo minuto: una soddisfazione che il ragazzo riminese sta dimostrando di meritare ampiamente.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy