Masina: “Siamo consapevoli del nostro buon momento, non dobbiamo mollare”

Masina: “Siamo consapevoli del nostro buon momento, non dobbiamo mollare”

Le dichiarazioni del terzino rossoblu durante la presentazione del torneo giovanile ‘Junior Tim Cup – Il calcio negli oratori’.

La ‘Junior Tim Cup – Il calcio negli oratori’ fa tappa questa domenica a Bologna con un ambasciatore d’eccezione: Adam Masina.

Il torneo giovanile di calcio a 7 per under 14, sostenuto da Tim, Lega Serie A e Centro Sportivo Italiano, approda a Bologna: prima della sfida tra i rossoblu e il Carpi, si affronteranno sul manto del Dall’Ara la squadra della parrocchia Santo Stefano di Pontecchio contro quella di San Francesco di San Lazzaro di Savena. Le vincitrici dei vari tornei regionali si affronteranno per le finale allo stadio Olimpico di Roma in occasione della finale di Coppa Italia. Come riporta ‘Il Resto del Carlino’, alla presentazione dell’iniziativa qui a Bologna nell’oratorio di Santa Teresa era presente il terzino rossoblu Adam Masina, che ha risposto alle domande dei tanti ragazzi: “Il calcio vero è questo, quello dei sorrisi e della felicità. La differenza la fanno sempre passione e divertimento, che sono gli elementi che ti portano in alto. In oratorio si torna bambini e si va in campo senza pensieri. Dalla mia famiglia ho imparato che non conta quanta strada si fa, ma come la si fa. Col sorriso e l’entusiasmo”.

Il giovane talento del Bologna ha rilasciato anche alcune dichiarazioni riguardo alla sfida di domenica contro il Carpi, all’andata proprio un suo gol in extremis aveva regalato i tre punti ai rossoblu: “Giochiamo in un ambiente diverso rispetto a qualche tempo fa, allora venivamo da un momento difficile, mentre adesso abbiamo rafforzato il carattere di squadra ed è emersa la nostra vera identità. Conosciamo i loro punti forti e deboli. In spogliatoio siamo consapevoli del nostro buon momento, ora non dobbiamo fermarci”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy