Mangone, il ‘Thuram bianco’ riparte dal Brasile

Mangone, il ‘Thuram bianco’ riparte dal Brasile

La nuova avventura di Mangone

Fu Giuseppe Gazzoni Frascara a soprannominare Amedeo Mangone ‘Thuram bianco’. Tre stagioni, dal 1996 al 1999, in mezzo quella cavalcata Uefa terminata in semifinale, Mangone è entrato comunque nel cuore dei tifosi rossoblù, proprio per quella sua somiglianza al collega del Parma e della Juve. Ora, a 47 anni, per Mangone è arrivato il momento di rimettersi in gioco da allenatore.

Lo sta per fare in Brasile, ma non in Serie A, bensì in un club sconosciuto di Serie D. Come riporta infatti il Corriere di Bologna, Mangone sarà il nuovo allenatore del Gama, ma col Vasco non c’entra nulla. In 40 anni di storia il Gama ha vissuto solo un paio di stagioni in massima serie e la durata degli allenatori su quella panchina è limitatissima. Il predecessore di Mangone, tale Granzotto, è stato il più duraturo: un anno.

Mangone-Gama, un’avventura nata grazie alla 14Fourteen, azienda di abbigliamento diretta da Karembeu, dopo che alcuni imprenditori italiani hanno deciso di investire in questo club brasiliano poco noto e poco blasonato. Non solo, il Gama era entrato anche in crisi finanziaria tant’è che la scorsa stagione per formare la squadra dovette vender alcuni immobili. L’avventura di Mangone inizierà con il campionato distrettuale, quello che fa capo a Brasilia ed è uno dei più poveri, poi proseguirà con la D nazionale a caccia di una promozione. A seguire Mangone, che ha disertato la presentazione ufficiale per aver perso il volo per il Brasile, un traduttore di nome Gianfranco, ragazz belga che lo segue come un’ombra.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy