Mancosu: “Io e Daniele uguali? Serve tempo”

Mancosu: “Io e Daniele uguali? Serve tempo”

Non incisivo come Krsticic, ma qualche progresso si è notato. Matteo Mancosu si è presentato davanti ai giornalisti dopo la vittoria sul campo del Cittadella, una partita vissuta tra alti e bassi e con qualche meccanismo ancora da aggiustare con Daniele Cacia: “Giochiamo insieme da poco e alcuni movimenti simili sono normali – ammette l’ex Trapani – proviamo a fare cose diverse ma ci vuole un po’ di tempo. Speriamo comunque che i gol arrivino presto”. Il supporto dei compagni è totale: “La squadra sta facendo il massimo per mettermi in buone condizioni per segnare, ci tengo a fare bene e l’attaccante deve fare gol per definizione. L’importante però è il risultato su un campo difficile e con una squadra che stava facendo bene. Il Cittadella nel girone di ritorno cambia sempre marcia”. Qualche miglioramento, rispetto a sabato, si è notato: “Oggi è andata meglio rispetto alla sfida con la Ternana che si è messa in dieci dietro il pallone, io e Daniele cerchiamo di spartirci bene gli spazi e occupare l’area nel migliore dei modi”. Ora c’è il Vicenza, squadra che Mancosu ha già affrontato recentemente con il Trapani: “Ho già incontrato il Vicenza col Trapani, abbiamo perso tre a zero e sono la squadra più in forma del campionato. Mi hanno fatto una grande impressione e per noi non sarà facile”. Infine, due parole sulla difesa: “I nostri centrali ci danno tanta sicurezza, primo tempo quasi dominato da noi mentre nella rirpesa era normale una loro reazione, ma ci siamo difesi bene”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy