Mancini: “Nazionale? Per ora non credo, in futuro vedremo”

Mancini: “Nazionale? Per ora non credo, in futuro vedremo”

Mancini è intervenuto ieri a margine della cerimonia per la consegna della Panchina d’Oro, vinta da Allegri.

Come riporta “Il Resto del Carlino”, il tecnico dell’Inter, prossimo avversario del Bologna, ha parlato del momento dei nerazzurri e del suo possibile approdo sulla panchina della nazionale italiana dopo l’Europeo.

Dopo gli Europei, l’attuale ct azzurro Antonio Conte molto probabilmente lascerà la panchina azzurra per sedersi su quella del Chelsea di Abramovich. Tavecchio si sta già muovendo per trovare un degno sostituto in vista del biennio che porterà al mondiale in Russia del 2018. I nomi che circolano da diversi giorni sono quelli di Allegri, che ha già rifiutato, Donadoni, Ventura, Ranieri e Mancini. Il tecnico nerazzurro commenta così le voci su un suo possibile approdo alla guida dell’Italia: “Vedere accostato il proprio nome alla nazionale è sempre un onore, ma per ora non credo, in futuro vedremo. Sono abbastanza abituato al calcio italiano, non mi preoccupo di elogi o critiche, credo che il lavoro vada valutato a fine anno”. Mancini rifiuta così l’interessamento della FIGC e lascia aperte numerose opzioni per la panchina azzurra tra cui il rossoblu Donadoni.

L’allenatore dell’Inter ha parlato anche del momento della sua squadra, i nerazzurri fino a due mesi fa erano in vetta alla classifica mentre oggi si ritrovano a meno cinque dalla zona Champions, ecco le sue parole: “Sono contento che la squadra abbia fatto ancora bene col Palermo e spero continui così per le prossime dieci. Il terzo posto non sarà facile perchè siamo un po’ indietro ma con trenta punti a disposizione credo si possa ancora raggiungere.”

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy