Maifredi: “Ho visto una squadra preoccupata. Petkovic bella sopresa”

Maifredi: “Ho visto una squadra preoccupata. Petkovic bella sopresa”

Il mister ha rassicurato la squadra: “Contro l’Inter partita ordinata ma vedo troppa ansia da prestazione. Saputo? Ottima ma quando il capo non è presente…”

Il mister Gigi Maifredi ha commentato il periodo buio dei rossoblù, dispensando consigli e parole di rassicurazione.

Queste le sue parole rilasciate al Resto del Carlino: “Se c’è una cosa che il Bologna deve tenere alla larga è l’ansia da prestazione. So che quando prendi certe scoppole il pensiero te lo porti in campo. Ma io dico: la salvezza non è in discussione, c’è una società forte alle spalle, un futuro davanti. Si chiama carica nervosa: normale che ti manchi dopo le due randellate che hai preso con Napoli e Milan. Son robe che ti tramortiscono.”

Sulla partita contro l’Inter: “Ho visto una squadra molto preoccupata, ma anche ordinata e disciplinata, che ha fatto la partita che doveva fare. Non si è fatta dominare, né travolgere dall’Inter. E se Mazzoleni avesse assegnato quel rigore sacrosanto saremmo qui a parlare di un’altra storia. Petkovic è stata una gran bella sorpresa. Ha giocato un’infinità di palloni, mostrando di saperci fare anche coi piedi”.
Su Donadoni: “Penso che Donadoni abbia ancora il gruppo dalla sua: altrimenti non fai due prestazioni di sostanza come quelle con Sampdoria e Inter”.

Su Saputo: “Posso fare un piccolo appunto a Saputo? Quando il capo non è presente, manca un po’ la spinta: perché non c’è quello a cui devi render conto tutti i giorni”.

Su Masina: “Ha un grande futuro davanti, ma proprio per questo non può limitarsi al compitino da sei: deve sempre puntare all’otto“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy