Magnani: “Forte sinergia tra Settore Giovanile e Prima Squadra”

Magnani: “Forte sinergia tra Settore Giovanile e Prima Squadra”

Le parole di Paolo Magnani a Made in Bo

L’allenatore della Primavera del Bologna Paolo Magnani è stato ospite a Made In Bo su Radio International. Ecco il suo pensiero:

“La Primavera è un campionato che avevo già vissuto in passato – ha ammesso – E’ nata questa possibilità dopo l’uscita di Leo Colucci, per me è il massimo ma io nel Bologna allenerei anche i Pulcini. Ho sposato questo progetto e tutte le volte che si spacchetta la maglia del Bologna è una emozione. Il campionato sta andando bene, dalla prossima stagione ci sarà una Serie A e una Serie B, siamo in un girone con delle corazzate e siamo sesti. Il nostro obiettivo è continuare a fare punti perché ci sono dei coefficienti per stabilire chi sarà in A e in B. Diventa un campionato con promozioni e retrocessioni”.

Ancora Magnani: “In Italia si lavora troppo sul risultato, ma non è sempre quello il frutto del lavoro svolto. L’Atalanta non vince il campionato Primavera da 15 anni ma tira sempre fuori dei giocatori importanti. Il risultato ti porta magari a prendere ragazzi stranieri a discapito di quelli del territorio. Per quanto ci riguarda abbiamo una squadra attrezzata e omogenea, non facciamo la corsa sulle prime tre che hanno qualcosa in più rispetto a tutti”.

Un pensiero sui ragazzi convocati in Prima Squadra: “La nostra miglior gratificazione è vedere alcuni ragazzi della Primavera convocati in Prima Squadra. Li abbiamo seguiti a Milano a San Siro. La grande forza è legare il Settore Giovanile con la Prima Squadra, serve un rapporto tra le parti fondamentale per fare crescere i ragazzi. Lo staff della Prima Squadra osserva i nostri giovani e c’è una sinergia con la Prima Squadra anche a livello di allenamenti. Per quanto riguarda la tattica abbiamo libertà, non siamo fossilizzati su un modulo. Cerchiamo anche di adattarci ai ragazzi”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy