Lotta salvezza: occhio al Carpi (dopo Pasqua un turno da brividi)

Lotta salvezza: occhio al Carpi (dopo Pasqua un turno da brividi)

Il Carpi fa tremare tutti in fondo, dal Toro al Palermo ecco chi rischia. E dopo Pasqua partite da paura…

La vittoria di Verona riconsegna, a otto giornate dalla fine, un Carpi virtualmente salvo. Chi l’avrebbe mai detto dopo gli stenti iniziali, la doppia rivoluzione (estiva e invernale) e il distacco accumulato in classifica. Merito della banda di Castori, che ha prodotto risultati e punti (battuto solo dalle big) e demerito di chi stava davanti, rallentando prepotentemente la corsa.

La classifica è corta, dal Frosinone (27 punti) al Toro (33) ci sono sette squadre, con altre tre comprese tra 34 e 36 punti, ma queste sono più tranquille. Tutte sul filo in fondo: i granata dopo la sconfitta nel derby hanno 5 lunghezze sul Palermo terzultimo e alla ripresa andranno a Milano per affrontare l’Inter, l’Atalanta ha strappato 3 punti fondamentali ma giocherà dopo Pasqua con un Milan alla disperata ricerca della vittoria (manca da tre partite) e la Samp ha perso la ghiotta occasione di chiudere i conti con il Chievo e a 32 punti non è tranquilla (domenica 3 aprile c’è la Fiorentina). Per quanto riguarda la zona caldissima, il pareggio di Reggio non è sufficiente all’Udinese per respirare, tre punti di vantaggio e sfida proibitiva al Friuli con il Napoli dopo Pasqua, il Frosinone (utile pareggio contro la viola per rimanere in corsa) andrà a Genova per affrontare nello scontro diretto il grifone, mentre il Palermo potrebbe andare a caccia di punti fondamentali a Verona contro un Chievo salvo. Il Carpi? Sfida interna contro un Sassuolo in leggero calo…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy