Le pagelle del Resto del Carlino. De Maio, Torosidis, Poli e Destro insufficienti

Le pagelle del Resto del Carlino. De Maio, Torosidis, Poli e Destro insufficienti

Mirante l’uomo in più, Taider prezioso, Helander il migliore. Poli corre a vuoto, Destro brutto errore

Queste le pagelle del Resto del Carlino.

Mirante 6,5: un po’ impacciato nei rinvii, ma riscatta l’errore contro il Torino con una prestazione di solidità e due interventoni.

Torosidis 5,5: dà sempre il massimo, prova a spingere con buona volontà, ma quasi mai ci riesce con precisione.

De Maio 5,5: cresce alla distanza, dopo una partenza disastrosa. A sua scusante, l’assenza di filtro dal centrocampo.

Maietta SV: lascia dopo venti minuti per un infortunio che sarà da valutare.

Masina 6: inizio un po’ confuso, ma con il tempo diventa sempre più importante. Prezioso anche nelle chiusure di testa con due diagonali.

Donash 6,5: corre senza costrutto per quasi un’ora. L’unica sgroppata che indovina però basta e avanza: si fa metà campo in solitudine, prima di fulminare Belec.

Poli 5,5: ha un’autonomia limitata forse perché per tutto il primo tempo, davanti alla difesa, corre soprattutto a vuoto.

Taider 6,5: invisibile quanto prezioso, è fondamentale per evitare il peggio.

Verdi 6: troppo lezioso nel primo tempo. Meglio nella ripresa.

Destro 5,5: nel primo tempo si divora un gol impossibile da sbagliare. Impaurito.

Di Francesco 6: non è neanche l’ombra del giocatore che aveva impressionato contro il Torino.

Helander 7: respinge tanti palloni pericolosi, mettendo ordine.

Mbaye 6: avrebbe bisogno di giocare più spesso, per poter essere pronto alla bisogna.

Crisetig SV.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy