Le pagelle del Resto del Carlino. Da Costa, Mbaye e Taider i migliori

Le pagelle del Resto del Carlino. Da Costa, Mbaye e Taider i migliori

La squadra esce dal campo a testa alta, pagando dazio alle solite distrazioni fatali. Prestazione di sostanza

Queste le pagelle del Resto del Carlino ai rossoblù, dopo la gara contro la Juventus. Da Costa strappa applausi, Mbaye convince sempre di più. Taider gran goal e grinta.

Da Costa 6,5. Nel secondo tempo l’uscita di piede su Higuain è un capolavoro di tempismo e destrezza. Esente da colpe sui due gol bianconeri.
Kraft 5,5. La linea, questa sconosciuta: un po’ più avanti, un po’ più indietro, quasi mai nel posto giusto. Corre tanto e si arrende ai crampi.
Torosidis 6: Da centrale fa subito assaggiare i tacchetti agli attaccanti bianconeri. Sbroglia un paio di situazioni scabrose in area. Non è un fulmine di guerra né sul tap-in vincente di Dybala né sulla zuccata del 2-1 di Kean.
Gastaldello 6. Là davanti, anche se non sempre spinge con la consueta ferocia, la Juve fa paura, ma lui regge.
Mbaye 7. Più lo vedi giocare e più ti chiedi come abbia potuto restare così a lungo in panchina
Pulgar 5,5. Da mezzala non fa e non falla, non entrando quasi mai nel vivo del gioco. Quando la partita si fa spigolosa ha il merito di tenere a bada i nervi.
Viviani 6. Finché non si alzano i ritmi se la cava discretamente.
Taider 7. Nel primo tempo combatte con apprezzabile furore. Dopo l’intervallo sale in cattedra con un gol da raccontare un giorno ai nipotini.
Okwonkwo 6. Gioca con la sfrontatezza dei 19 anni. Nel primo tempo rientra spesso, offrendo preziose sponde ai compagni. Cala nella ripresa.
Destro 5,5. Dopo 12 minuti avrebbe la palla giusta per incidere, ma la mira è sbilenca. Poco spirito di sacrificio, zero tiri in porta.
Krejci 5. Dov’è finito il cursore di fascia che per larga parte della stagione macinava palloni su palloni?.

MASINA 5. Ci mette del suo sia nel primo che nel secondo gol bianconero. Leggerezze che purtroppo si ripetono.
PETKOVIC 5,5. Ancora una volta entra pensando di dover ricamare, mentre gli si chiede di essere efficace.
NAGY SV: Comparsata giusto per dimostrare che aveva la determinazione necessaria per guarire dall’infortunio e tornare.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy