Le pagelle del Bologna di Stadio

Le pagelle del Bologna di Stadio

Furio Zara sulle colonne de “Il Corriere dello Sport – Stadio”, esprime le sue valutazioni riguardo alle prestazioni dei giocatori del Bologna vittorioso a Reggio Emilia contro il Sassuolo.

di Amos Segal

La superba prestazione di ieri a Reggio Emilia è stata sottolineata sul “Corriere dello Sport – Stadio” nelle pagelle di Furio Zara.

Partendo dall’undici sceso in campo, i due goleador Sergio Floccari (ex di turno) ed Emanuele Giaccherini vengono premiati con un bel 7,5: il primo perchè “entra nella partita come Al Pacino in un film. Fa tutte le cose giuste, dai movimenti alla gestione del pallone“. Il secondo viene soprannominato “Giaccherinho” e, oltre a segnare il quinto gol in stagione, “gioca un primo tempo da sultano, nonostante le precarie condizioni fisiche“.

Daniele Gastaldello, cuore da veterano ed energie da ragazzino, ottiene un bel 7 in quanto: “Dirige con autorità una difesa distratta. Quando c’è, si sente“.

Con il 6,5 vengono valutati Marios Oikonomou, Archimede Morleo e Saphir Taider: l’ellenico è “puntuale nell’anticipo“, il capitano che tutti pensavano già con la valigia in mano “parte col turbo. E alla fine blocca Berardi“. Il franco-algerino, infine, “corre, tampona, rilancia e sfiora anche il gol“.

Per concludere, sufficienza piena per il resto della squadra, a cominciare da Antonio Mirante che risulta “mai impegnato nel primo tempo. Pure nella ripresa non si spettina“. Proseguendo con Luca Rossettini, il gioiello Amadou Diawara che: “Svolge il compito di raccordo con senso del dovere“. Il bomber Mattìa Destro “sbaglia tre gol dentro un pomeriggio di grande dinamicità“, mentre Godfred Donsah, tornato in campo dopo un mese “risponde con una prestazione tosta“.

Anthony Mounier, dal canto suo ha “tanto movimento, qualche intuizione, niente di decisivo“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy