La sconfitta condanna il Bologna al presente, ma su Giaccherini si lavora

La sconfitta condanna il Bologna al presente, ma su Giaccherini si lavora

La risolvere la questione Giaccherini, in settimana contatti con il Sunderland o la crisi del Bologna imporrà al club di guardare al presente?

Il Bologna non ha chiuso i discorsi salvezza, anzi, è piombato nella crisi più nera. Questo limita l’idea della società di iniziare a programmare il futuro, almeno a grandi linee. Tra i nodi da sciogliere c’è senza dubbio la permanenza di Giaccherini.

Nonostante le recenti opache prestazioni il Bologna è intenzionato a trattenere il giocatore, Giaccherini ha più volte manifestato la sua volontà di restare e per quanto riguarda un accordo con il Bologna problemi non dovrebbero essercene. Un altro discorso è quello che riguarda il Sunderland proprietario del cartellino, perché balla una cifra importante per la cessione definitiva e in questo caso il club rossoblù dovrà usare le armi diplomatiche in suo possesso. Ecco allora che un ruolo importante potrebbero averlo Valcareggi e Marinelli, i due artefici della trattativa lampo estiva. Allora fu anche il Ds Corvino a svolgere, sulla sponda rossoblù, un lavoro importante mentre ora toccherà presumibilmente a Claudio Fenucci – che seguì da vicino quella trattativa – a parlare con il club inglese. Nonostante la sconfitta, nel corso di questa settimana potrebbero essere intavolati i primi discorsi, a meno che il terzo ko di fila non imponga al Bologna di restare concentrato sul presente fino a che la salvezza non sarà ottenuta matematicamente.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy