La dea bendata premia il Bologna, dalla traversa di Castaldo ai pali di Salah

La dea bendata premia il Bologna, dalla traversa di Castaldo ai pali di Salah

La fortuna è amica del Bologna: circa un anno fa la traversa bloccava l’attaccante dell’Avellino spingendo il Bologna in A, ieri i pali hanno fermato Salah regalando ai rossoblu un punto fondamentale.

Ieri sera il Bologna ha messo in campo grande solidità e compattezza ritrovando un grande spirito di sacrificio, ma c’è un altro fattore che ha permesso ai ragazzi di Donadoni di ottenere un ottimo pareggio sul campo della Roma: la fortuna. Come riporta ‘Stadio‘, la dea bendata ha premiato i rossoblu in diverse occasioni, sono tre infatti i pali colpiti da Salah prima di trovare il gol del pareggio: prima con un colpo di testa, poi con un rasoterra deviato miracolosamente da Mirante e infine nel secondo tempo con un bellissimo mancino a giro che si stampa sull’interno del palo. I miracoli del portierone rossoblu uniti ai legni colpiti dai giallorossi hanno permesso al Bologna di guadagnarsi un punto importantissimo ma anche di mantenere intatto il record di imbattibilità nel primo quarto d’ora di gara: i rossoblu sono l’unica squadra della serie A a non aver subito gol nei primi quindici minuti di partita.

Proprio la fortuna era stata amica del Bologna anche un anno fa quando nella finale dei playoff al Dall’Ara fermò sulla traversa il tap-in di Castaldo a pochi secondi dal termine, spingendo i rossoblu verso la serie A.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy