Krsticic, dalla promozione all’infermeria

Krsticic, dalla promozione all’infermeria

La travagliata stagione dell’ex rossoblù Krsticic: non ha mai giocato in campionato

Giocatore fragile se ce n’è uno, Nenad Krsticic non ha fatto in tempo a dispensare qualche assist in Serie B dopo il suo arrivo a gennaio a Bologna che subito si è fatto male. Fuori un mese a marzo, poi il ritorno in condizioni precarie e con un ginocchio in disordine che non gli ha permesso di incidere nel finale di stagione lo scorso anno come il suo talento avrebbe voluto. Ha chiuso zoppicando, ma si è immolato per la causa.

In estate il Bologna non lo riscatta, un po’ per scelta e un po’ per costi eccessivi, Krsticic torna dunque felicemente alla Samp con cui disputa quel disastroso preliminare contro il Vojvodina. Krsticic però sta bene e si candida per una stagione da protagonista con il nuovo tecnico Zenga che lo tiene in enorme considerazione. Peccato che la sfortuna sia dietro l’angolo, infatti in una amichevole contro l’Entella arriva la lesione al retto femorale che lo tiene fuori più di un mese, torna con calma e staziona in panchina per quattro partite. Si allena in cerca della miglior condizione ma viene bloccato da un problema al piede. Siamo ad inizio ottobre e da allora il serbo non ha più toccato campo. In campionato sostanzialmente non ha mai giocato in questa stagione, un’altra annata costellata di infortuni, l’ennesima della sua carriera. Sfortunato, Nenad, perché quel mancino sarebbe davvero fatato. Che peccato vederlo così poco…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy